Operazione Capoprati 2016

Roma, Capoprati, 7 Luglio 2016

  • Riapertura del centro di Educazione Ambientale Capoprati
  • Luogo di incontro e di scambio generazionale
  • Recuperato grazie all’intervento di Bellezza Italia

Interventi di:

Stefano Ciafani – direttore generale Legambiente

Roberto Scacchi – presidente Legambiente Lazio

Maurizio Gubbiotti – commissario straordinario di RomaNatura

Cristiana Avenali – commisione ambiente di Regione Lazio

Maria Luisa Parmigiani – responsabile sostenibilità Gruppo Unico

 

IMG_2153

Giornata dedicata ai festeggiamenti per il recupero e la requalificazione dell’area verde del Lungotevere, prima degradata ora requalificata grazie al lavoro dei volontari di Legambiente e dei cittadini. È stato possibile cosí salvare dal degrado il parco fluviale che da oggi diventerà un centro di educazione ambientale.

Progetto di Legambiente con il contributo di Unipol, per il progetto Bellezza Italia, ovvero la realizatione di zone pregiate dal punto di vista naturalistico come l’area Capoprati, un’area di circa 7 milla mq nel pieno centro di Roma, un polmone verde una volta gioiello nella riva del fiume. Parco nato nel 2001, grazie al lavoro di Legambiente, ha subito due inondazioni. Non vengono piu potati gli alberi, né viene effetuata da tempo la pulizia della pista ciclabille. Il tutto peggiorato da gli scarichi abusivi, che arrivano dal Lungotevere.IMG_2223.JPG

Al termine aperitivo, molti giovani provenienti dai campi di volantariato internazionale.

Altre Foto:

IMG_2250.JPG

Volantari provenienti da Inghilterra

IMG_2251.JPG

Stefano Ciafani

IMG_2170.JPG

Cristiana Avenali

IMG_2213.JPG

Roberto Scacchi

Gaia Moreno-Meldru

 

ECOMAFIA Rapporto 2016

Roma, Palazzo Madama, 5 Luglio 2016

In the beginning of conference the President of the Senato, Senator Pietro Grasso, underlines the change which it needs to be in italian culture, where the citizns need to cooperate with the state and police to denounce the crimes. through his education, the citizens should realise its also not just the police’s responsability, but also theirs, to denounce more crime.

IMG_1655

The conference presented the positive outcomes from the new law that was endorsed by the House of Lords (Senato) in 2015. Results had come in; further crimes were reported and denounced to the police, there were more arrests, and there was fewer crime ecomafia4_0committed since 2015 to now (2016). It appears from the conclusion that supplementary direct actions need to be taken to reinforce this law.

Different speakers were introduced and had given an insight of what proposals Legambiente was willing to execute in collaboration with the government to combat the Ecomafia and diminish the crime against the environment.

The Ecomafia become stronger because they are cunning to manipulate and fill the gaps that the government cannot provide, within their structure to the citizens of Italy, and have failed to do so. Unfortunately, this is morally wrong for our environment, so to prevent the Ecomafia from doing so, the government needs to reinforce new laws, which put an end to these alternatives. ECOMAFIA 2016

Gaiazzurra Moreno-MeldruIMG_1942